ll Cantautore Vescovo di Noto, Monsignor Antonio Staglianó durante la puntata de “La Vita in Diretta” su Rai Uno del 9 aprile 2018, ha dichiarato al conduttore Marco Liorni, di aver scritto una canzone rap per Fedez, sperando di potergliela consegnare di persona al matrimonio che si celebrerà il 31 Agosto 2018 nella Città di Noto.

 

La canzone si intitola “If I sing a song " (La Parola della Bellezza), e arriva dopo la pubblicazione del suo primo singolo, “Indimenticabile sei”, sempre annunciato dal Cantautore Vescovo di Noto su Rai Uno.

 

Soffrire per amare

In attesa del rap per Fedez, il vescovo si sta godendo il successo di “Indimenticabile Sei” – approdata da qualche giorno sui Digital Store – il cui testo é di Staglianó e la musica del dehoniano orante Antonio Cospito. La canzone è un inno all’amore, parla di fallimenti, delusioni e sconfitte ma parla anche del tempo che passa, delle rughe che segnano gli anni ma che non devono distrarre l’uomo da quello che davvero è il motore della sua vita: l’amore. Soffrire e donare per amare è perdonare. Questo rende l’uomo indimenticabile.

 

La Pop Theology 2.0

L’uomo si sta lentamente riducendo a consumo, merce, numero, massa. Eppure, gli esseri umani sono straordinari, fantasiosi, creativi, con grande successo nel campo della tecnologia. Sul terreno dell’amore, però, appaiono carenti, delusi e frustrati. Fatti per amare (Nek), proprio l’amore, non riesce. Perché? La risposta si trova nell’ultima canzone di Renato Zero Gesù: “Gesù non ti somigliamo più”. Quando l’umanità si allontana dall’umanità di Gesù, “la terra in ginocchio sta, soli più soli di sempre”. Nelle attuali condizioni di paura dell’umanità odierna, colpita dalla barbarie del terrorismo internazionale mascherato di religione fondamentalista, è necessario presentare ai giovani “con intelligenza e umiltà” il modello umano di Gesù, la sua umanità ricca di amore e di pace, di tolleranza e di dedizione, di fiducia e di rilancio delle energie positive, belle e buone, di ogni essere umano. La Pop-Theology, in quanto, “teologia popolare” s’incarica di pensare criticamente il “cattolicesimo convenzionale”, svecchiando la predicazione cristiana, affinché la fede non rischi di diventare solo una maschera religiosa senza riferimento al Dio di Gesù e alla sua “umanità”. È Teologia “pop”, “carità intellettuale”, sapendo che i giovani di oggi si esprimono con un loro particolare linguaggio, quello della musica.

 

 

PROGETTI FUTURI

Pubblicare il cd singolo La Voce dell'amore (versione live), presentato a "La Vita in Diretta" - Rai Uno il 9 Aprile 2018.

 

FESTIVAL DI SANREMO 2019

Antonio Cospito ha già deciso il testo di Mons. Antonio Staglianò, da presentare alla commissione artistica del Festival della Canzone Italiana.

 

Ricavato in BENEFICENZA

Ogni ricavato sarà devoluto alla Elemosineria Apostolica della Santa Sede.